Rosso o nero? Una sorprendente curiosità

Qualche tempo fa, come conclusione ad una piccola conversazione, un conoscente mi disse: ” Se vai al casinò, gioca una volta il mio numero fortunato, anche se non so di che colore sia”. Questa richiesta mi fece sorridere, poiché se era il suo numero fortunato, perché avrei dovuto giocarlo io. Ad ogni modo, risposi “dimmi qual è che te lo dico io il colore”.

Ora, tutti i giocatori di roulette abituali ricordano perfettamente il colore di un numero, poiché per abitudine sono abituati ad ascoltare il nome del colore dopo quello del numero, quando annunciato dal croupier. Inoltre, il fattore della memoria fotografica aiuta, poiché giocando abitualmente i colori vengono memorizzati proprio associati ai numeri.

Ebbene, ciò nonostante, non tutti sanno che in realtà c’è una regola per la quale si può dire a prescindere di che colore sia un numero della roulette.

I colori della roulette

Se volete fare bella figura o per qualsiasi altro motivo desiderate sfidare un amico a ricordare i colori dei numeri della roulette, dovete ricordarvi di queste 3 semplici regole:

  • Se la somma delle cifre che compongono i numeri è pari, è nero (es. 22, 2+2 = 4, pari, nero)
  • Se la somma delle cifre che compongono i numeri è dispari, è rosso (es. 23, 2+3 = 5, dispari, rosso)
  • Se la somma è superiore a 10, si calcola sulla somma (es. 29, 2+9 = 11, 1+1 = 2, pari, nero)

Bello, vero?

L’unico numero verde della roulette, nella variante europea e francese, è lo zero. Nella variante americana, invece, sono lo zero e il doppio zero.

A proposito del verde

A proposito di colori e numeri, il fatto che lo zero sia verde e che esista il detto “verde porta fortuna” o “verde, fortuna non si perde” è casuale. Beh, se giocate solo sul rosso o sul nero, il verde non è certo un numero fortunato, poiché fa vincere la casa. Meglio inserirlo in qualche sistema, quindi!