La storia di Ashley Revell

Non tutti conoscono la storia di Ashley Revell e probabilmente alla maggior parte di voi questo nome risulta sconosciuto. Tuttavia, basta fare una ricerca su Google o su Youtube per vedere direttamente il video che racconta questa storia. Già, basta un video, perché questa storia si basa tutta su una singola puntata alla roulette. Pochi secondi, in cui Ashley Revell ha deciso di giocarsi tutto.

E per tutto, intendiamo tutto. Ashley Revell infatti vendette ogni suo bene, per arrivare a raggranellare ogni minimo centesimo in suo possesso e giocarselo alla roulette per raddoppiarlo. Il verdetto avrebbe potuto essere di due tipi: perdere tutto o raddoppiarlo.

Ashley Ravell non era particolarmente ricco, anzi. Riuscì a racimolare, vendendo proprio tutto, 135.300 dollari.

Non certo un esempio

Non va certo preso come esempio, perché non ci si dovrebbe affidare alla fortuna tanto da poter restare al verde. Non ci si dovrebbe giocare la casa, i propri beni, per poter vincere di più. Occorre assolutamente sapersi accontentare o per lo meno tentare altre strade. Ashley non aveva figli e aveva dei genitori che lo avrebbero assistito nel caso non avesse vinto.

Ma cosa fece Ashley? Vinse o perse. Scommesse sul rosso e uscì un 7 rosso.

Ashley raddoppiò il suo capitale e tornò in Inghilterra con 270.600 dollari. Usò le sue vincite per creare una società di poker online chiamata Poker UTD, che successivamente terminò la sua attività nel 2012.

Che colore avreste scelto?

A parte tutto, in base a cosa si può scegliere un colore che può determinare il destino della propria vita? Perché dovrebbe essere un rosso? Perché un nero? Che smacco sarebbe stato se fosse uscito uno zero.

Cogliamo questa occasione per ricordarvi di giocare con responsabilità e considerare la roulette un divertimento, uno sfizio, qualcosa che può cambiare la vita in meglio, farvi divertire e mai il contrario.